Regione Piemonte

Gemellaggi

Last update 10 February 2020

Castagnole delle Lanze è gemellato con i seguenti paesi Europei:

dal 1996 con Brackenheim cittadina della Regione del Baden-Wurttemberg in Germania (link www.brackhenheim.de)

dal 1996 con Charnay-les-Macon città nella Regione della Bourgogne in Francia (link www.charnay.com);

dal 2006 con Zbroslawice in Polonia (link www.zbroslawice.pl)

dal 2011 con Tarnalelezs in Ungheria (link n.tarnalelesz.webnode.hu)

da marzo 2019 con Valledolmo cittadina siciliana in provincia di Palermo (link www.valledolmo.pa.it)

Ogni anno le delegazioni straniere raggiungono Castagnole solitamente in occasione della Festa della Barbera “Di Cortile in Cortile” e a ruota anche i Castagnolesi visitano i paesi gemellati in occasione dei loro festeggiamenti. I nostri amici sono ospitati presso le famiglie castagnolesi che se ne prendono cura durante tutto il soggiorno facendo conoscere il territorio, i prodotti tipici vitivinicoli ed enogastronomici ed i numerosi luoghi di interesse storico-culturale delle nostre zone. Circa una sessantina di famiglie castagnolesi sono coinvolte nell'ospitalità.

Il Comune si avvale della collaborazione dell'Associazione Gemellaggi che ha un suo Consiglio direttivo con un Presidente e due Vice Presidenti e del quale fa parte anche l'Assessore comunale alle politiche Europee.

Il Comune e l'Associazione Gemellaggi hanno partecipato in passato e continuano tuttora a numerosi Bandi Europei sul tema del volontariato, dell'istruzione, della povertà, dell'immigrazione che sono stati finanziati e grazie ai quali è stato possibile realizzare importanti opere come la Biblioteca Europea che ha sede presso la Scuola Media “C. Vicari”.

Nel 2015 il Comune è stato premiato con il Bando “Partecipazione democratica, la consapevolezza di sentirsi cittadini Europei” svoltosi nel mese di dicembre durante il quale 150 amici delle città gemellate ci ha raggiunti a Castagnole.

Nell'ottobre 2015 circa 40 ragazzi delle classi terze della Scuola Media “C. Vicari hanno raggiunto insieme ai loro professori ed al Sindaco Carlo Mancuso la cittadina di Verdun in Francia per un viaggio nei luoghi delle grandi battaglie della prima guerra mondiale, il Centro Mondiale della Pace, il Forte di Deaumont ed altri interessanti siti storico-culturali.

Nel 2016 un gruppo di ragazzi tra i 15 e 18 anni hanno raggiunto la cittadina della gioventù all'insegna dell'enogastronomia durante la quale si sono svolti corsi di cucina, visite storico-culturali e sport di gruppo.

Nel 2016 la cittadina di Brackenheim ha dedicato, in occasione dei 20 anni di gemellaggio, una rotonda che ospita una scultura realizzata dall'artista castagnolese Marcello Giovannone recante i simboli del nostro territorio quali la Nocciola, la Barbera, i giocatori di pallapugno, la Torre del Conte Paolo Ballada di Saint Robert.

Nell'ambito degli incontri avvenuti a Castagnole e/o nei paesi gemellati sono stati organizzati a turno eventi per la gioventù all´insegna dello sport, della cultura, dell´enogastronomia, volti a promuovere la conoscenza interculturale tra i nostri giovani.

Nel 2017 l'Associazione Gemellaggi in collaborazione con il Comune ha sviluppato e partecipato al Bando Europeo nell'ambito del programma EUROPE FOR CITIZENS 2014-2020 (link eacea.ec.europa.eu), Democratic engagement and civic partecipation dal tema “Immigrazione ed Integrazione ed Integrazione in Europa” “ BE MY NEIGHBOUR” che ha coinvolto la Scuola Media “C. Vicari ed i paesi gemellati. Nell'ambito del programma realizzato a Castagnole delle Lanze significativa è stata la visita al Sermig, da Arsenale di Guerra ad Arsenale di Pace.

A marzo 2019 è stato firmato dal Sindaco Carlo Mancuso l'ultimo Patto di Gemellaggio con il Comune di Valledolmo (PA) il primo con una città italiana. I nostri paesi sono vicini sin dagli anni Sessanta quando iniziò un movimento di emigrazione che portò in Piemonte e in particolare nel nostro paese molti Valledolmesi che si sono ben integrati nella nostra comunità.

Il gemellaggio è un importante strumento che aiuta ad instaurare rapporti di amicizia, scambi tra città di nazioni diverse legate da affinità significative, allo scopo di favorire attività congiunte e sviluppare strette relazioni economiche e culturali. Il Comune considera i gemellaggi un mezzo utile per incoraggiare e sviluppare la cooperazione tra le città, per rafforzare i legami tra i popoli, favorire l'accoglienza di delegazioni istituzionali, mantenere vivi rapporti con le comunità sostenendo l'integrazione sociale, economico ed ambientale nell'intneto di migliorare la qualità della vita ed il benessere dei rispettivi cittadini. Gli accordi interessano i settori dell'economia, della cultura, dell'educazione, degli scambi commerciali, del turismo e dell'ambiente.