Regione Piemonte

Attività commerciali: raccomandazioni

Published on 9 March 2020 • Commercio 14054 Castagnole delle Lanze AT, Italia

Cari cittadini,

ci troviamo in una situazione delicata, che però deve essere affrontata senza allarmismi ma con spirito di collaborazione tra cittadini, Enti, attività produttive, di servizi e commerciali.

Queste ultime sono le più coinvolte dai provvedimenti previsti dal D.P.C.M. dell’8 marzo ed in vigore fino al 3 aprile 2020.

Vi chiediamo, pertanto, di agevolare con i vostri comportamenti il lavoro degli esercizi commerciali, che oltre all’evidente momento di difficoltà economica possono subire sanzioni (fino alla chiusura) qualora non venissero rispettate le norme del citato D.P.C.M.

Siamo consapevoli che la situazione stia mettendo in seria difficoltà le attività commerciali e in particolar modo quelle di ristorazione ma siamo convinti del fatto che rispettare e far rispettare queste regole sia fondamentale per poter uscire da questa crisi sanitaria.

Le attività dovranno applicare alcune semplici regole:

-definire una capienza massima del locale così da garantire il rispetto della distanza di sicurezza di almeno un metro tra personale di servizio e clientela (ove possibile) e tra il personale stesso;

-invitare la clientela a rispettare la suddetta distanza di sicurezza, di almeno un metro, all'interno dell’esercizio commerciale;

-in caso si possa verificare sovraffollamento all’interno del locale invitare clientela ad attendere fuori dall'esercizio, chiedendo di rispettare anche all'esterno la distanza di sicurezza tra le persone;

-invitare la clientela a non sostare all'interno dell'esercizio più del tempo necessario per consentire a tutti di poter usufruire del servizio;

-per le attività che forniscono servizi alle persone (es. parrucchieri, estetiste ed altre attività di servizi) preferire forme di prenotazione degli appuntamenti così da distanziarli in modo opportuno;

-per le attività di servizio ristorazione e bar invitare la clientela a non sostare al banco, ma prediligere il servizio al tavolo, osservando sempre che gli avventori si accomodino ad una distanza minima di un metro;

-rispettare tutte le norme di igiene e attrezzare l'esercizio di soluzioni idroalcoliche per l'igiene delle mani della clientela e del personale;

-se possibile, prediligere la consegna a domicilio;

-rispettare gli orari di chiusura previsti dal D.P.C.M. per bar ed esercizi di ristorazione (dalle 6.00 alle 18.00);

Ricordiamo che al momento tutti gli spostamenti sia all’interno della Provincia che verso altre Provincie sono consentiti esclusivamente per motivi di lavoro (certificato dal titolare) quindi Vi invitiamo ad evitare ogni altro tipo di spostamento.

Aiutateci a sostenere i nostri esercizi commerciali in questo momento di difficoltà.